Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK
Vai al contenuto

Telosaes.it

Direttore responsabile:
Maria Palazzolo

Editore: Telos A&S srl
Via del Plebiscito, 107
00186 Roma

Reg.: Trib. di Roma 295/2009 del 18 settembre 2009

Diffusione: protocolli
Internet - Isp: Eurologon srl

A member of the Fipra Network

Siamo amici di:

NPS Italia
Donne in Rete

SocialTelos

PRIMO PIANO SCALAc

Telos Primo Piano Scala c

È nato the collection ONE,
per festeggiare i primi cinque anni
di vita di Primo Piano Scala c.

Luglio 2018, Anno X, n. 7

Toyosi Ogunseye

L’indomita signora del giornalismo africano

Telos: Donna, Africana e giornalista. Ci racconta qualcosa di più su di lei?

Toyosi Ogunseye: Dirigo il servizio BBC dell’Africa Occidentale, e sono a capo dei cinque canali che vengono trasmessi in quest’area: lo Hausa, l’Afrique, l’Igbo, il Pidgin e lo Yoruba, che trasmettono al nostro pubblico nell’Africa anglofona e francofona. Prima, lavoravo al Punch, il quotidiano più letto della Nigeria.
E prima di allora ho lavorato, sempre come reporter, al Sun Newspaper e al New Star Newspaper dove facevo inchieste e mi occupavo di altre battaglie che riguardavano la politica, la criminalità, la salute, l'ambiente etc. ...continua

Editoriale

Giovane, donna, giornalista di inchiesta e Africana. Cosa altro? Oluwatoyosi Ogunseye, questo è il suo nome. Poi però tutti la chiamano Toyosi. Nigeriana Yoruba, popolo dell’Africa occidentale, uno dei più numerosi, che con il suo nucleo centrale e con i molti gruppi affini per lingua e cultura le province sud-occidentali della Nigeria fino alla costa atlantica. L’Africa è il futuro, e Toyosi impersona già l’Africa del futuro, quella che vorrebbe e dovrebbe essere. Colta, appassionata, impegnata, amata, felice. Ci parla di un giornalismo di inchiesta che in Italia non esiste, se mai è esistito. Quel tipo di giornalismo che riesce a far cambiare, poco a poco, le cose per la gente. Questa volta non dedicherò l’editoriale a quello che ha detto a noi, ma a tutto quello che abbiamo appreso su di lei e che ci ha spinti ad intervistarla ...continua