Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK
Vai al contenuto

Telosaes.it

Direttore responsabile:
Maria Palazzolo

Editore: Telos A&S srl
Via del Plebiscito, 107
00186 Roma

Reg.: Trib. di Roma 295/2009 del 18 settembre 2009

Diffusione: protocolli
Internet - Isp: Eurologon srl

A member of the Fipra Network
Socio Corporate di American Chamber of Commerce in Italy

Siamo amici di:

Europa donna italia

SocialTelos

PRIMO PIANO SCALAc

Telos Primo Piano Scala c

È arrivato the collection TWO,
per festeggiare il decimo anniversario di Primo Piano Scala c.

È nato the collection ONE,
per festeggiare i primi cinque anni
di vita di Primo Piano Scala c.

Agosto 2013, Anno V, n. 8

Carlo Tripepi

La politica estera ai tempi dell’UE

Telos: Da profani, siamo ormai abituati a leggere la politica internazionale nell’ottica del confronto multilaterale tra blocchi. Ci viene naturale pensare al ruolo internazionale dell’Unione Europea, oppure, su scala minore, al ruolo dell’Italia all’interno della struttura sovranazionale dell’UE. Ci assale però il dubbio che i margini per una proiezione internazionale dell’Italia si siano drammaticamente ridotti. In che senso si può ancora parlare di una politica estera italiana?

Ambasciatore Tripepi: Se ne può parlare, eccome. Ricordiamoci che quando i blocchi esistevano per davvero l’Italia ha saputo ritagliarsi significativi spazi di dialogo politico nel Mediterraneo e aperture nei confronti del principale antagonista del tempo, l’ex URSS. Certo oggigiorno in un mondo multipolare (non unipolare come s’immaginò dopo la caduta dell’impero sovietico) orientarsi non è agevole per nessuno: gli spazi d’azione si sono moltiplicati ma le situazioni cambiano e le crisi ... continua

Editoriale

Che cosa rimane oggi della politica estera italiana? Si ha spesso l’impressione che gli spazi per un’iniziativa autonoma siano assai più compressi oggi, nell’anarchia di un sistema multipolare, di quanto non lo fossero tra le maglie della costruzione ordinata e simmetrica di Yalta. Facile, allora, indulgere nella retorica del declino e contemplare, magari compiaciuti, il tramonto definitivo degli Stati nazionali, così come della nozione stessa di ... continua

È arrivato the collection TWO,
per festeggiare il decimo anniversario di Primo Piano Scala c.

È nato the collection ONE,
per festeggiare i primi cinque anni
di vita di Primo Piano Scala c.